Home Soldi Come si comprano i titoli di stato

Come si comprano i titoli di stato

1 Flares 1 Flares ×

I titoli di Stato sono delle obbligazioni emesse periodicamente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per conto dello Stato con lo scopo di finanziare il debito pubblico del paese.

Ne esistono di vari tipi, ognuno con scadenza, rendimento e modalità di pagamento degli interessi diverso:

- BOT(buoni ordinari del tesoro): sono titoli di breve durata da 3, 6 e 12 mesi che non prevedono cedole(o anche dette coupon che non sono altro che il pagamento degli interessi piu’ una parte di capitale dilazionati per la durata del titolo).

Il guadagno è dato dallo scarto d’emissione, ovvero la differenza tra il valore nominale del titolo obbligazionario acquistato (ovvero il valore sul mercato) e il valore d’acquisto(cioè quanto lo abbiamo pagato);

- CTZ(Certificati del Tesoro Zero Coupon): simili ai bot variano solo per la durata che è di 24 mesi;

- CCT(Certificati di Credito del Tesoro): sono titoli della durata di 7 anni che prevedono, oltre allo scarto d’emissione, delle cedole variabili semestrali indicizzate alle aste dei bot a 6 mesi più una maggiorazione con il rimborso del capitale alla scadenza.

- BTP (Buoni del Tesoro Poliennali): sono titoli della durata di 3, 5, 10, 15 o 30 anni. Prevedono cedole semestrali con tasso fisso. Inoltre in caso di emissione sotto la pari (ovvero se valore d’ acquisto è inferiore a quello nominale) è previsto anche lo scarto d’emissione in aggiunta alle cedole;

- BTPi(Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’Inflazione Europea): a differenza dei btp hanno una durata di 5, 10 o 30 anni. Inoltre prevedono cedole semestrali variabili, ossia indicizzate e rivalutate (assieme al capitale rimborsato a scadenza) in base all’indice d’inflazione nei paesi europei calcolato da Eurostat (Ufficio Statistico dell’Unione Europea) in base all’Indice Armonizzato dei Prezzi al Consumo (IAPC) nella Zona euro con esclusione del tabacco;

Prima di procedere all’acquisto di questi titoli bisogna valutarne i rischi e sapere con certezza e sicurezza quello che stiamo cercando, altrimenti mettersi nelle mani del venditore vuol dire farci rifilare quello che lui vuole.

I titoli di stato possono essere acquistati sia in asta che sul mercato secondario. in entrambi i casi bisogna rivolgersi alla banca,  posta, o presso imprese di investimento registrate presso la banca d’Italia. Nel caso dell’acquisto in asta bisogna prenotare con almeno un giorno d’anticipo dalla data dell’asta comunicata tramite calendario sul sito del dipartimento del tesoro (http://www.dt.tesoro.it/it/debito_pubblico/emissioni_titoli_di_stato_interni/calendari_emissioni.html)

La presente guida intende soltanto dare informazioni utili sulla conoscenza dei titoli di stato ed in alcun modo ne invoglia l’acquisto.

1 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 1 Email -- 1 Flares ×
Articoli simili
Guadagnare con internet
0 213

Lascia una risposta

Cucina