Home Persona Come prestare primo soccorso

Come prestare primo soccorso

1 Flares 1 Flares ×

Semmai ci dovesse capitare di dover prestare primo soccorso ad una o più persone in difficoltà a causa di un incidente o malore è bene sapere come comportarsi e la procedura da seguire onde evitare di complicare ulteriormente la situazione e ricordando che l’omissione di soccorso è un reato e non bisogna pertanto lasciare il luogo dell’incidente per nessun motivo prima dell’arrivo dei soccorsi ai quali dovrete dare quante più informazioni acquisite possibili.

Il primo passo da compiere è quello di valutare eventuali rischi in atto per sé e per la persona da soccorrere. Tali rischi possono ad esempio essere esalazioni di gas, un crollo, un incendio, un incidente ecc. ecc. Bisogna quindi valutare la messa in sicurezza del luogo; in caso di un incidente per esempio bisogna anzitutto indossare pettorina ad alta visibilità e posizionare prontamente il triangolo per informare gli automobilisti in arrivo dell’imminente pericolo; ricordiamoci di valutare attentamente i rischi alla nostra incolumità prima di prestare soccorso per evitare di diventare noi stessi dei pazienti e che per nessun motivo si deve entrare a contatto con il sangue del malcapitato a meno che non se ne conoscano i rischi.

Appena la situazione ce lo consente effettuiamo una chiamata di emergenza al 118 indicando nel modo più preciso possibile il luogo in cui si trova il malcapitato e il tipo di ferite o malori e lo stato di coscienza, di polso e di respiro e nel caso di altri pericoli contattare gli altri soccorsi (vigili del fuoco, polizia, carabinieri).

Per controllare lo stato di coscienza facciamo delle semplici domande come ad esempio “mi sente?” “mi vede?” e se risponde chiedere cosa si sente, se riesce a respirare, come si chiama ecc. per verificarne la reattività.

Se non dovesse essere cosciente verifichiamo il respiro vedendo se il petto si gonfia e avvicinando guancia-orecchio a bocca-naso del malcapitato per sentire se fuoriesce aria ed al contempo appuriamo ci sia circolazione esaminando la frequenza cardiaca della carotide o del polso.

Nel caso siano regolari mettiamo il corpo in posizione laterale di sicurezza per evitare che lingua ed eventuale vomito ostruiscano le vie respiratorie badando bene a slacciare eventuali cinture, camicie, cravatte ecc. ecc. e a togliere con un fazzoletto pulito eventuali corpi estranei all’interno della bocca (scheggie, denti rotti, vomito…).

Ricordiamo inoltre che in caso di trauma e quindi sospetta lesione della colonna vertebrale l’ infortunato NON deve essere ASSOLUTAMENTE spostato o toccato per evitare di aggravare ulteriormente le lesioni.

Se appuriamo invece la mancanza di battito e respiro deve essere effettuata il prima possibile la respirazione artificiale o il massaggio cardiaco ( entrambi se dovessero essere ambedue assenti). Queste operazioni devono essere effettuate da personale qualificato e se non ci riteniamo quindi esperti e non abbiamo effettuato dei corsi specifici non ci resta che attendere l’arrivo dei soccorsi.

 

 

1 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 1 Email -- 1 Flares ×

Lascia una risposta

Cucina