Home Hobby Togliere un faretto dal cartongesso

Togliere un faretto dal cartongesso

0 Flares 0 Flares ×

Come sappiamo il cartongesso rappresenta sempre di più una soluzione pratica per creare nuove soluzioni di arredamento che la maggior parte delle volte riescono anche a soddisfare pienamente la disposizione dei punti luci attraverso installazioni sempre più interessanti. I faretti prima alogeni poi ora a led rappresentano un’installazione esteticamente d’effetto, semplice e comunque economica. Possono essere installati semplicemente e sostituiti con altrettanta facilità.

I faretti più diffusi per le controsoffittature in cartongesso sono quelle che hanno la circonferenza spesso in metallo che fuoriesce dal cartongesso, il faretto si applica facendo leva sulle molle presenti sulla struttura in ferro che consentono un’installazione veloce e precisa.

Quando ci troviamo invece a dover sostituire un faretto per cambiare colore per esempio o più semplicemente per sostituire la lampadina non abbiamo bisogno dell’intervento di un’elettricista ma possiamo svolgere l’operazione da soli. Se abbiamo provato senza prima leggere questa guida avremo notato che probabilmente il faretto faceva troppa resistenza, tutto questo è normale compresa l’impressione che il cartongesso possa rompersi per la troppa pressione e se questo dovesse succedere non sarà sicuramente colpa vostra ma di un’installazione approssimativa del pannello di cartongesso.

Per iniziare a smontare il faretto dobbiamo iniziare afferrando l’esterno del faretto con un mano e spingerlo verso l’esterno in maniera decisa, appena possiamo dobbiamo poi con l’altra mano afferrare con decisione le molle, una di fronte all’altra che mantengono saldo il faretto nel loro alloggio. Fate attenzione a questa fase in quanto le molle sono effettivamente forti, dovete essere quindi decisi ed afferrare le molle man mano verso l’esterno (allontanandovi dalla base) in modo da alleggerire la presa.

Mi raccomando di avviare quest’operazione sempre con la corrente abbassata perché una volta tolto il faretto entrerete in contatto con i fili ed anche perché se il faretto e i relativi fili non sono stati installati in maniera corretta potreste prendere la corrente anche solo toccando il metallo del contorno.
Vi lascio ad un buon lavoro!

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×
Articoli simili
Perline, quali scegliere
0 127

Streaming Serie A
0 175

Lascia una risposta

Cucina