Home Cucina Come fare le verdure sott’olio

Come fare le verdure sott'olio

0 Flares 0 Flares ×

Le verdure sott’olio rappresentato per molti una tradizione, è possibile mettere sott’olio praticamente quasi tutte le verdure che la natura ci offre, una volte preparate possono essere conservate per oltre un anno a patto che siano fatte come si deve.

Le verdure sott’olio come melenzane, carciofi e zucchine rappresentano un contorno ghiottissimo o anche un antipasto gradito ampiamente dalla maggior parte di noi.
Quando prepariamo le nostre verdure sott’olio dobbiamo affidarci al nostro rivenditore di fiducia, se è la prima volta iniziare con una piccola quantità in modo da capire se fa per voi aumentare le dosi. La procedura è uguale per tutte le verdure più o meno, supponiamo di voler fare le melenzane sott’olio. Dobbiamo lavarle e tagliarle a tondini o listarelle ed immergerle in un composto di aceto ed acqua (1 litro di aceto e 400ml di acqua) per 30 minuti, togliamo le melenzane e premiamole con uno schiaccia patate in modo da eliminare l’acqua in eccesso.

Mettete le melenzane in una ciotola ed aggiungete il sale a vostro piacimento, non preoccupatevi di esagerare. Adesso ponete le melenzane nei barattoli sterilizzati a vapore ed aggiungete olio di oliva fino all’orlo e rimboccate oltre le melenzane ogni volta che le mangerete.
Se preparate altri tipi di verdure come i carciofi chiaramente non li potrete schiacciare ma vi servirà tenerli per qualche ora in uno scolapasta e dopo schiacciare delicatamente con un panno da cucina.

Le proporzioni tra acqua e aceto sono fondamentali, nel dubbio aggiungete più aceto e non toglietelo, l’aceto serve a conservare inalterate le caratteristiche delle verdure nel tempo e soprattutto previene la comparsa di batteri come il botulino che può rivelarsi addirittura mortale. Se notate bolle nel barattolo ed all’apertura la comparsa di una schiuma anche sottile, evitate assolutamente di consumare le verdure sott’olio, un’ossigenazione evidente è uno dei pochi “sintomi” evidenti della comparsa del botulino.

Se farete attenzione ad utilizzare un buon aceto e capire che le proporzioni di quest’ultimo non sono dettate dai vostri gusti ma rappresentano un fattore fondamentale per la conservazione delle verdure sott’olio, noterete che riuscirete a mangiare le vostre deliziose verdure per oltre un anno.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×
Articoli simili
Frittata con funghi
0 585

Caffè alla cannella
0 528

Lascia una risposta

Cucina