Tetto in amianto: soluzioni e costi
0 Flares 0 Flares ×

Sappiamo bene che in presenza di un tetto in amianto, occorre spesso intervenire per la propria e per l’altrui sicurezza: vediamo ora con quali soluzioni e a quali costi.

L’amianto: cos’è?

Si tratta di un insieme di minerali caratterizzati da minuscole fibre di forma allungata. E’ resistente all’usura, al calore, alle fiamme, agli agenti sia chimici che biologici, all’abrasione ed all’usura. E’ flessibilissimo e presenta una forte resistenza alla trazione. Nel 1990, i dati riferiti all’uso di amianto nel nostro Paese, specificavano che oltre il 70% dell’amianto utilizzato era impiegato per la produzione di lastre da copertura e di tubazioni varie.

Tetto in amianto: in quali casi è pericoloso?

Non è mai gradevole sentire parlare di amianto: purtroppo questo termine viene ormai solitamente associato ai gravi problemi che tale materiale ha causato negli anni alla salute di molti. Possiamo ancora oggi notare tavole di amianto sul tetto di case, capannoni ecc., infatti per decine e decine di anni l’eternit è stato sfruttato per svariati utilizzi nelle opere di edilizia: risultava infatti essere un valido materiale isolante e fonoassorbente caratterizzato da basso costo. E’ comunque bene precisare che il pericolo per la salute non si verifica quando le lastre di amianto sono nuove o comunque in buono stato, ma nasce quando esse si presentano usurate o danneggiate: in tal caso si crea un distacco di fibre che, inspirate da naso e bocca, possono risultare molto dannose.

Tetto in amianto: quali soluzioni adottare e quali costi si devono sostenere per effettuare rimozioni o bonifiche?

Innanzitutto, è corretto ricordare che nel 1992 è stata emanata una legge con la quale si vieta l’impiego di amianto proprio per la sua pericolosità nei confronti della salute dell’uomo, specialmente verso coloro che vi rimangono a contatto in maniera prolungata. Ma ora cerchiamo di capire quali sono le possibili soluzioni da applicare in caso di un tetto (o altro genere di struttura) realizzato in passato con uso di amianto. Inoltre, se negli edifici sono presenti elementi in ‘amianto friabile’ (particolarmente dannoso in quanto inalabile con estrema facilità), il compito del proprietario della struttura o dell’amministratore di condominio è quello di comunicare agli appositi uffici Asl di zona i dati con cui si evidenzia la presenza di questo pericolosissimo elemento. Tale comunicazione è prevista dalla legge n. 257 del’92 e deve essere effettuata obbligatoriamente.

Bonifica e rimozione del tetto in amianto: due diverse soluzioni.

Intanto occorre precisare che per trattare l’amianto di un tetto o di una qualsiasi altra struttura, non è affatto consigliabile provvedere per conto proprio: non bisogna infatti mai dimenticare che in mancanza della dovuta esperienza e senza le indispensabili precauzioni, si potrebbero generare situazioni di grave pericolo per se stessi e per il prossimo. Occorre quindi richiedere online tramite Edilnet dei preventivi per la bonifica amianto  a personale specializzato in tale campo, valutare i differenti costi proposti e poi far eseguire la suddetta operazione in maniera corretta. L’azienda specializzata provvederà in seguito a rilasciare una dettagliata certificazione relativa all’operazione eseguita.

– Tetto in amianto: bonifica

Non sempre le tavole in amianto di un tetto (o di altra struttura) devono necessariamente essere rimosse, infatti a volte il personale specializzato incaricato può anche constatarne l’ottimo stato di conservazione. In tal caso i tecnici esperti in operazioni di bonifica di amianto, usando le dovute protezioni e cautele riescono ad eseguire determinati procedimenti superficiali sul materiale da trattare, impedendone nel tempo la volatilità nell’aria delle minuscole e pericolose fibre.

– Tetto in amianto: rimozione

Ovviamente anche per asportare le lastre di amianto dal tetto (o da qualsiasi altra struttura), ci si deve rivolgere a ditte specializzate in tale settore: il personale incaricato provvederà quindi a effettuare in totale sicurezza ogni necessaria operazione per una corretta rimozione delle tavole in amianto, provvedendo poi a smaltirle secondo precise procedure in apposite discariche nel rispetto della tutela dell’ambiente.

Tetto in amianto: costi dei vari interventi.

Quando capita di possedere una casa con un tetto (o altri manufatti) in amianto, ci si trova inevitabilmente a domandarsi quale potrebbe essere il costo per il relativo smaltimento oppure per una bonifica. In effetti, è corretto precisare che quando nei vari edifici privati si eseguono dei trattamenti sul tetto in amianto, sono i proprietari a doverne sostenere i costi: vediamo quindi di indicarne qualcuno in maniera indicativa ma sufficientemente rappresentativa.

– bonifica:
se si effettua una bonifica su un tetto in amianto di 100 mq., il costo da sostenere può approssimativamente variare tra i 8 € al mq. ed i 10 € al mq.

– rimozione e smaltimento:
per quanto riguarda invece la rimozione delle lastre di amianto con relativo smaltimento, i prezzi dell’intervento sono più alti, infatti per la rimozione di un tetto in amianto di 100 mq. il costo può indicativamente variare tra i14 € al mq. ed i 22 € al mq. I costi maggiori sono dovuti ad indispensabili procedimenti:
occorre infatti eseguire l’incapsulamento e la rimozione delle tavole di amianto da eliminare, il loro trasporto e smaltimento nella discarica autorizzata, il disbrigo di precise pratiche ed il pagamento delle cifre dovute per la procedura.

Non si deve però dimenticare che, come già precisato, quelli elencati sono semplicemente costi indicativi, poiché essi possono risultare inferiori presso alcune ditte e superiori presso altre. I costi applicati tendono inoltre a variare non soltanto secondo i tariffari delle diverse aziende, ma anche in base alle caratteristiche del tetto in amianto da trattare (accessibilità, altezza, ampiezza, difficoltà dell’operazione, distanza dal punto autorizzato di smaltimento ecc.).

Per questo motivo, quando si intende bonificare o rimuovere un tetto in amianto, per conoscere con più precisione i costi è sempre utile contattare diverse ditte specializzate nella bonifica amianto presenti nella propria città, chiedendo loro un sopralluogo e dei preventivi senza impegno: si tratta sicuramente di un ottimo sistema per cercare di risparmiare confrontando le diverse proposte e scegliendo quella maggiormente conveniente.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here