Home Casa Riempire le fughe delle mattonelle

Riempire le fughe delle mattonelle

1 Flares 1 Flares ×

Fugare le piastrelle è un operazione semplice ma che va effettuata con il massimo della cura visto che si tratta di un lavoro di rifinitura che impreziosisce e protegge i nostri ambienti.

Quando pensiamo alle fughe delle mattonelle dobbiamo infatti dapprima considerare l’impermeabilizzazione della parete se si tratta di mattonelle esposte all’acqua come in una doccia o vasca da bagno e poi il lato estetico.

Quando si applicano le mattonelle (la guida al seguente link) con i distanziatori di plastica chiaramente le fughe andranno ricoperte di materiale prodotto apposto che non è altro che un composto in polvere creato con diverse polveri edili tra cui il cemento. Prima di scendere nel dettaglio vi consiglio di non provare a riprodurre il composto per le fughe e non utilizzare nessun materiale che non sia venduto apposto per quell’utilizzo, usare altri materiali non garantirebbe gli stessi risultati, materiali come lo stucco per esempio creperebbero ed il cemento da solo non darebbe lo stesso risultato estetico.

Quando siamo pronti ad iniziare ricordiamoci di avere a disposizione un paio di panni molto umidi in modo da pulire le mattonelle che si macchiano, se si tratta di mattonelle molto grandi ci conviene procedendo per tutto il contorno a mano con guanti di lattice e magari aiutandoci con un cavo elettrico se si tratta del pavimento in modo da curvare lievemente il composto nella fuga, se vogliamo un risultato che pareggi con le mattonelle limitiamoci invece all’uso delle dita.

Se le mattonelle invece sono piccole o se si tratta addirittura di un mosaico dobbiamo aiutarci con una cazzuola per fughe in spugna utile a stendere il composto sull’intera superfice. Una volta terminata l’applicazione passate un panno bagnato per pulire le mattonelle controllando che tutte le fughe siano state coperte.

Attendere un giorno intero per l’intera asciugatura.

Per la scelta del materiale da utilizzare, scegliamo un prodotto di qualità, non ne servirà tantissimo, scegliete il colore con cura e prima dell’applicazione magari provate a vedere su una piccola parte come compare il composto dopo l’asciugatura velocizzando magari il processo con un asciugacapelli.

Se le fughe sono delle mattonelle del bagno o di una zona esterna assicuratevi di scegliere un prodotto resistente all’acqua, tale caratteristica è fondamentale visto che la il normale stucco per fughe non garantisce durata in tal senso.

Lo stucco per fughe costa in media 2 euro al chilo ed è difficile chiaramente stabilire per quanto metri quadri possa andare bene visto che dipende dalla grandezza delle mattonelle.

 

1 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 1 Email -- 1 Flares ×
Articoli simili

Lascia una risposta

Cucina