Toelettatura e pulizia di un cane
0 Flares 0 Flares ×

Innanzitutto bisogna parlare d’igiene in generale, che non può ridursi quindi ad una semplice e rapida spazzolatura del mantello del cane. S’intende a tutti gli effetti parlare di una serie di interventi che vanno dalla pettinatura al bagnetto, e poi si passa ai ritocchi finali come il taglio delle unghie e alla pulizia degli occhi, delle orecchie e chi ci riesce alla pulizia dei denti.

La toelettatura di un cane è volta innanzitutto a migliorare lo stato di salute del suo mantello, attraverso tutta una serie di massaggi e di controlli che avvengono con prodotti adatti ed interventi di spazzolatura e pettinatura.

E‘ buona norma fare della spazzolatura e pettinatura di questo amato animale un’attività di routine per conferirgli un pelo liscio e lucente, insomma bello e in ordine.

Durante gli interventi di toelettatura ti sarà data anche la possibilità di esaminare le condizioni generali del pelo del tuo cane, non solo ma anche della sua pelle.

Potrai scoprire magari un’eventuale presenza non gradita di pulci e zecche, oppure qualche ferita. Potrai rilevare sulla pelle arrossamenti, presenza di forfora, chiazze con pelo diradato e via discorrendo.

Oltre a questo controllo, con la spazzolatura potrai eliminare dal mantello ogni traccia di sporco, sporcizia o detriti, nonché vecchi peli o pelle cosiddetta “morta”.

Tieni conto anche del problema della muta del pelo, cioè della perdita di pelo ormai “andato”, del tutto fisiologica che avviene due volte all’anno, in prossimità del cambio di stagione.

E’ importante, a tal proposito, per non dire addirittura fondamentale, agevolare il più possibile il ricambio.

Ricordati che, quando il tuo cane si trova nella situazione della muta, non è affatto raro vederlo grattarsi spesso e con la bocca portare via delle ciocche di pelo vecchio, coadiuvando così egli stesso ad un’accelerazione dei tempi di ripristino del nuovo pelo.

Gli arnesi che avrai bisogno per la toelettatura: un paio di spazzole e un pettine metallico, se necessita di tosatura una bella tosatrice professionale con lame ben affilate e soprattutto arnesi igienizzati.

Per igienizzare gli accessori di lavoro basta anche un qualsiasi prodotto disinfettante. Procurati e fai uso di una spazzola di metallo come primo intervento. Questa sarà utile ad eliminare i nodi, il pelo morto e la sporcizia appiccicata.

Nel caso che dovessi sciogliere parecchi nodi o grovigli di pelo, fallo su piccole zone alla volta. Eviterai cosi di tirare il pelo o di strapparlo.

Prendere solo la zona del groviglio tra il pollice e l’indice e a piccoli colpetti, con la spazzola prima e con il pettine poi, gradatamente, facendo anche delle pause, liscia tutti i peli che vi si sono aggrovigliati.Per la tosatura bisogna seguire la “linea del manto” è sconsigliabile andare contropelo altrimenti si formano brutte sfumature.Per la tosatura sulla pancia bisogna stare attenti ai capezzoli della femmina.

Riservati invece la spazzola di setola per dare l’ultimo tocco al mantello (spazzola peraltro da usare maggiormente se il tuo cane ha il mantello corto). Dopo quest’ultimo tocco, se il tuo cane ha il mantello lungo, passagli il pettine metallico.

Vedrai il suo mantello completamente liscio, uniforme e lucente. Mentre poni in campo questi interventi, parla continuamente con il cane, con molta dolcezza e pacatezza.

Alla fine magari dai al cane pure una ricompensa. 🙂

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here